Notizie

A Creazzo il broccolo entra in classe

IL GIORNALE DI VICENZA

Domenica 19 Gennaio 2003

A Creazzo il broccolo entra in classe

( v.c .) Il broccolo fiolaro sale in cattedra per parlare di storia e cultura locale, educazione ambientale e alimentare. Le prime classi della scuola media in occasione della sagra di Creazzo hanno realizzato un fascicolo con filastrocche, poesie, racconti e acrostici interamente dedicati all'ortaggio locale.
Non mancano le ricette, alcune realizzate con la complicità dei nonni, dove il broccolo si sposa con "el saldo cotto", "el coesin", "el formaio", "i risi", diventando anche succulento contorno e salutare ripieno per torte salate.
Gli studenti delle elementari hanno realizzato pannelli con libere interpretazioni sul broccolo e allestito una mostra con i vecchi strumenti usati in campagna e nell'orto.
Il broccolo è materia di studio, flessibile e adatto per varie discipline. «Durante l'anno tanto i bambini delle elementari quanto quelli delle medie hanno realizzato un piccolo orto coltivando anche i broccoli fiolari - racconta la dirigente scolastica Emanuela Rigotto - poi li hanno raccolti, cucinati e gustati assieme. E qualche studente, la cui famiglia ha l'orto, ha dimostrato una vera passione».
Broccolo fiolaro fa rima anche con storia, quella locale e quella sociale legata al passato di Creazzo quando in paese c'erano ancora i contadini con i loro orti e parte dell'economia domestica era legata alla vendita del broccolo. Così anche il broccolo sarà uno dei protagonisti con cui i ragazzi della prima media parteciperanno al concorso promosso dalla Regione Veneto per il recupero delle tradizioni locali.
«Conoscenza del proprio paese e non chiusura» aggiunge la dirigente vista la presenza a scuola anche di numerosi studenti stranieri che hanno apprezzato il broccolo. La mostra degli studenti è allestita nella scuola media Manzoni. Ieri il circolo filatelico San Nicola ha predisposto l'annullo postale dedicato al broccolo.Oggi dalle 15 in località Rivella via libera alle degustazioni.

Ed ecco i versi di Piergiacomo De Marzoi della I C della media: «Viva el Brocolo fiolaro/ Presioso e raro/ i lo pianta in colina/ xe un miracolo in cuxina!/ Quando carne ghe ne iera poca/ E sora i campi tirava na broca/ la veceta sol camin cusinava i brocolo col coisin./ Col brocolo ogni tecia profumava/, el risoto, la fortaia/, xe bon con riso, xe bon coi ovi/ me mama la o mete soora ae taiadee/ e me nona xe bona fare anche le fritee/ L'è un magnare da Re/ l'è un magnara da poareti/L'è un magrare da grandi e da putei/Prechè el Brocolo costa pochi schei».

E il fiolaro parla giapponese

IL GIORNALE DI VICENZA

Venerdì 17 Gennaio 2003

E il fiolaro parla giapponese

di Valentina Celsan

Da Creazzo a Roma, arrivando fino al Giappone passando per gli Stati Uniti. È l’ideale percorso del celeberrimo broccolo fiolaro, tipico ortaggio del colle di Creazzo, che si avvia a diventare una star mondiale. Tanto gustoso, buono e sano (note le proprietà anticancro), da meritare l’attenzione dei mass media nazionali e internazionali.
In coincidenza con la sagra, è arrivata infatti la notizia che il broccolo di Creazzo sarà ospite della trasmissione "La prova del cuoco", condotta da Antonella Clerici, in onda a mezzogiorno su Rai Uno. Una delegazione, composta da amministratori, produttori e Pro loco, sarà a Roma il 28 gennaio per registrare la puntata in cui verranno illustrati medoti e stumenti di coltivazione del broccolo, nonchè le sue proprietà organolettiche .
A proposito di tv, lo scorso anno arrivò la nipponica Fuji; ora un’altra emittente giapponese dovrebbe raggiungere Creazzo per realizzare uno speciale sul broccolo. Sembra che uno degli sponsor di questa rete sia un produttore di broccoli; che venga a carpire i segreti di quello fiolaro?
Ma anche i giornalis ti americani hanno scoperto i broccoli di Creazzo. Così la rivista "Saveur" (periodico di cucina) ha chiesto a "Vicenza Qualità" quante più possibili informazioni sul tipico ortaggio made in Italy.
Intanto in paese è tutto pronto la 4ª edizione della "Sagra del broccolo", che di anno in anno è cresciuta in termini di pubblico ma anche di iniziative collaterali. La festa prende il via questa sera con la camminata sotto il chiaro di luna per visitare i luoghi di coltivazione del broccolo. La passeggiata ripercorrerà vecchi sentieri e sarà scandita da momenti culturali.
Al termine della camminata ci sarà un intrattenimento musicale e una degustazione di risotto e broccoli, uno dei piatti della tradizione gastronomica contadina. L’appuntamento per la camminata è alle 20 in piazza Roma; gli organizzatori consigliano di indossare un abbigliamento adatto.
La sagra continuerà domani. Nella scuola media "Manzoni" al mattino aprirà la mostra degli elaborati dedicati al broccolo, realizzati dagli studenti di Creazzo; al pomeriggio nell’auditorium si terrà il convegno dedicato alle virtù gastronomiche e curative dell’ortaggio. Domenica giornata dedicata alle degustazioni: dalle 15 in località Rivella sarà possibile assaggiare i piatti a base di broccolo fiolaro realizzati dai rist oratori del paese.

La sagra del broccolo "fiolaro" di Creazzo

IL GIORNALE DI VICENZA

Martedì 14 Gennaio 2003 

In programma la “visita al chiaro di luna”, mostra e annullo postale Domenica le degustazioni

La sagra del broccolo "fiolaro" di Creazzo, nel prossimo week end è giunta alla sua quarta edizione, e si prepara a fare un salto di qualità. Il sindaco Gervasio Cortiana " ha infatti annunciato che Creazzo intende aderire all'Associazione "Città dei sapori", un'iniziativa promossa dal Ministero per i beni e le attività culturali a cui hanno già aderito 14 Comuni noti in tutto il mondo per i loro prodotti enogastronomici.
"Il successo del broccolo fiolaro - ha sottolineato il sindaco - è ormai un dato di fatto. Grazie a questa riscoperta abbiamo ritrovato un ortaggio tipico del nostro territorio, abbiamo rispolverato e valorizzato le nostre origini contadine, ma soprattutto stiamo avviando un’importante promozione del territorio, grazie alla quale il nome di Creazzo viene esportato in tutto il mondo e la collina della Rivella torna ad essere coltivata del suo prezioso ortaggio".
E che il broccolo di Creazzo sia ormai diventato un testimonial di primo piano del nostro territorio lo hanno sottolineato anche Vladimiro Riva, consigliere delegato di Vicenza Qualità e Diego Meggiolaro, presidente della Coldiretti berica. "La Camera di commercio e Vicenza qualità - ha sottolineato Riva - sono al fianco del Comune per valorizzare il broccolo. E i risultati già si iniziano a vedere. È aumentata la produzione, sono ormai introvabili i libri di ricette dedicati al broccolo, ma soprattutto questo prelibato ortaggio è arrivato nei menù dei più importanti e prestigiosi ristoranti italiani".
"La valorizzazione del nostro territorio - ha aggiunto Meggiolaro - si realizza anche e soprattutto attraverso la riscoperta dei nostri prodotti più veri, come il broccolo di Creazzo. Ed è grazie ai nostri coltivatori e all'ingegno di alcuni ristoratori se questo ortaggio è ormai una star indiscussa del periodo invernale".
La sagra inizia venerdì 17 gennaio con una camminata sotto la luna piena per visitare i luoghi di coltivazione del broccolo fiolaro, guidati da Angelo Lorenzato (partenza da Piazza Roma alle 20), ed entra nel vivo il giorno successivo, sabato, con l'apertura della mostra realizzata con gli elaborati degli alunni delle scuole elementari (ore 11, presso l'auditorium della scuola media "Manzoni"). Contemporaneamente, e fino alle 18, il circolo filatelico San Nicola eseguirà l'annullo filatelico dedicato al prezioso ortaggio. Nel pomeriggio di sabato (ore 17) l'a uditorium della scuola media ospiterà il convegno dedicato alla grande versatilità del broccolo. Per degustare il broccolo bisogna attendere domenica, e arrampicarsi su per la collina della Rivella, dove a partire dalle 15 nell'antico ristorante alla Rivella sarà possibile degustare l'ortaggio cucinato nei più svariati modi.
La sagra è organizzata dall'assessorato alla Cultura di Creazzo, grazie all'instancabile lavoro dell'assessore Maria Teresa Pizzolato, e si fregia del patrocinio della Regione Veneto. Preziosissima la collaborazione della Pro loco, del Comitato Rivella e del Comitato Centro storico, degli alpini, di banda e delle majorettes, della Coldiretti provinciale, della Confcommercio, del circolo filatelico San Nicola, dei numerosi e competenti esperti del broccolo (Meggiolaro, Cattani, Lorenzato e Tomasi), dei sempre più numerosi produttori locali, dei ristoratori (Antico Ristorante alla Rivella, Trattoria Cortese, Trattoria Bellavista, Trattoria Tre Scalini, Ristorante Story, Trattoria S. Marco e agriturismo Gentilin).

È on line il sito del Comune di Creazzo

IL GIORNALE DI VICENZA

Martedì 7 Gennaio 2003


È on line il sito del Comune di Creazzo


È online il nuovo sito ufficiale del Comune di Creazzo. Una finestra aperta sulla vita del paese, i suoi servizi, la sua storia, le sue attrattive. Di semplice accesso, il sito (http://www.comune.creazzo.vi.it) può essere agevolmente esplorato anche dalle persone meno esperte. Nella home page, oltre le news, sono presenti tre sezioni principali dedicate alla città, all'amministrazione ed al turismo e cultura.
A portata di clic la storia di Creazzo, la sua posizione geografica e tutte quelle informazioni utili a chiunque ma non sempre così comodamente reperibili. In qualsiasi momento ed in qualsiasi luogo sarà possibile avere un elenco completo delle scuole e degli asili nido, degli impianti sportivi, delle attività di volontariato e dei servizi sociali. Accedendo alla sottosezione "siti utili" si troveranno i collegamenti ai principali siti istituzionali, della sanità, del settore comunicazioni e delle informazioni meteorologiche della regione.
La sezione relativa all'amministrazione fornisce informazioni sulla sua composizione, i regolamenti comunali, il piano regolatore generale e i bandi di gara. Particolarmente utili sono senza dubbio i canali "cosa fare per" e "m odulistica". Il rinnovo o il rilascio di un documento, la presentazione di un certificato sono operazioni frequenti, ma rischiano spesso di apparire delle piccole trappole burocratiche. Con spiegazioni chiare e dettagliate recapitate direttamente a domicilio sarà più semplice presentarsi ad uno sportello preparati.
"Turismo e cultura" è dedicato in parte al prodotto fra i più rinomati del paese: il broccolo fiolaro. Il prezioso ortaggio è raccontato dal punto di vista storico-scientifico, e non manca un link al suo sito ufficiale. Sempre nella stessa sezione si trovano anche informazioni sugli appuntamenti, la biblioteca, le associazioni ed il mercatino dell'antiquariato.

Sottocategorie